PIERCING IN ZONA ROSSA

Piercing a Roma Marco Manzo

Piercing in Zona Rossa

 

Come è noto la Regione Lazio è entrata in zona rossa e rimarrà tale fino a Pasqua salvo diverse disposizioni.
Molte persone ci stanno domandando se sia possibile eseguire un piercing in questo periodo.
In questo periodo sono vietate le attività ritenute non necessarie, tra le quali rientra anche il piercing.
Nelle zone gialle o arancioni, questo divieto non sussiste e la procedura viene messa in sicurezza dalle linee guida per l’esercizio dell’attività di piercing emanata dalla regione Lazio, che ha permesso comunque in questo perido di pandemia di lavorare dando garanzie di igiene e sicurezza ai clienti ed agli operatori.

Qualora desideriate un piercing, potete contattarci via mail o tramite messaggistica e sarete ricontattati per l’esecuzione al termine del periodo di chiusura.
Il TRIBAL TATTOO STUDIO da garanzie a livello igienico sanitario, rispettando tutte le normative vigenti , con esperienza nel settore di oltre 30 anni.

Per evitare aggregazione, i clienti vengono accolti solo su appuntamento e devono accedere allo studio senza accompagnatori, che sono concessi solo nel caso di minorenni o persone disabili.
Il nome dell’accompagnatore va comunicato al momento dell’appuntamento.
I Locali devono essere igienizzati e sanificati.
Il Tribal Tattoo Studio , che si distingue da sempre per elevate garanzie di igiene e sicurezza rispetto ai canoni del settore , in aggiunta a quanto previsto, ha anche uno sterilizzatore d’aria nelle sale, aria filtrata al 96% , e fornisce a tutti i clienti dispositivi di protezione individuale nuovi per garantire il massimo che si possa pretendere dal settore.
Tutti gli indumenti ed oggetti personali, come da linee guida, vengono disposti all’interno di una busta monouso e restituiti al cliente al termine della procedura.

In questo periodo storico c’è una grande richiesta di piercing, anche grazie ai nuovissimi piercing gioiello che uniscono alla sicurezza dei materiali utilizzati (conformi alle norme UNI:EN 1811-2011), la bellezza di gioielli di design che hanno rinnovato il gusto per il piercing.
Ultimamente la clientela ha capito che il metodo sicuro ed i luoghi sicuri dove eseguire anche il foro al lobo dell’orecchio, siano gli studi di piercing: in futuro, grazie alla legge regionale, il foro al solo lobo dell’orecchio potrà essere eseguito in sicurezza solo in strutture che abbiano dato preventiva comunicazione alla ASL e che possano garantire la sterilità della procedura.

I piercing ALL’ORECCHIO più richiesti sono il DAITH, il ROCK, IL FOREWARD HELIX, L’HELIX , IL ROOK, IL CONCH, IL FAUX SNUG, L’INDUSTRIAL, il trasversal LOBE , L’ANTITRAGUS.

Per le altre zone del corpo, molto in voga lo SHELL, IL NOSTRIL, IL BRIDGE, IL NIPPLE PIERCING, molto usato anche per il capezzolo introflesso,  IL NAVEL, IL MONROE, IL MEDUSA, il tongue.

Tutti i piercing hanno un tempo di guarigione abbastanza lungo e quindi le cure cambiano a seconda della zona del corpo.
Per quanto riguarda ad esempio il piercing alla lingua, vanno eseguiti sciacqui con colluttorio non alcolico dopo i pasti, vanno evitate bevande alcoliche e cibi piccanti o troppo caldi per i primi 10 giorni ed il piercing dovrà essere accorciato dopo circa 10 giorni dall’esecuzione.
Per tutti i piercing all’orecchio, invece, deve essere usato un disinfettante non troppo aggressivo due volte al giorno per almeno 3 mesi, ma il piercing potrà essere sostituito già dopo 10 giorni.
Per quanto riguarda il Nostril (piercing alla narice), il piercing non può essere cambiato prima di un mese.
Per contattarci

 

  • 178 views
  • 0 Comment